REIT ETF

Investire nel settore immobiliare

VanEck Global Real Estate UCITS ETF

  • 100 titoli immobiliari
  • 73% REIT e 23% non REIT
  • Diversificati a livello globale
  • Ribilanciamento semestrale
  • 0,25% di total expense ratio
TRET

Informazioni sull'ETF

Informazioni sull'ETF

Base-Ticker: TRET
ISIN: NL0009690239
TER: 0,25%
AUM: €261,6 Mln (dati al 17-05-2024)
Classificazione SFDR: Articolo 8

Rischio più basso

Rendimento normalmente più basso

Rischio più elevato

Rendimento normalmente più elevato
1
2
3
4
5
6
7

Rischio: è possibile perdere il proprio capitale e addirittura l'intero investimento a causa dei principali fattori di rischio quali il rischio del mercato azionario e il rischio di concentrazione settoriale, che sono descritti di seguito nella sezione Principali fattori di rischio, nel KID e nel prospetto.

Cos'è un ETF REIT?

Un ETF REIT investe in REIT, veicoli di investimento immobiliare fiscalmente trasparenti.

Cos'è un REIT?

Un REIT è un veicolo legale specificamente progettato per investire nel settore immobiliare. I REIT sono stati introdotti per la prima volta negli Stati Uniti nel 1960 per incoraggiare gli investitori individuali a investire nel settore immobiliare attraverso obbligazioni o azioni. In passato, solo gli investitori con un patrimonio netto elevato potevano permettersi di investire nel settore immobiliare, poiché si trattava di acquistare edifici fisici.

Quali sono le caratteristiche dei REIT?

Dal 1960, sempre più paesi hanno introdotto regimi REIT come quello statunitense. Le caratteristiche locali variano, ma la maggior parte dei regimi REIT ha in comune gli aspetti descritti di seguito.

Quanti REIT esistono?

Secondo la European Real Estate Association (EPRA), a marzo 2022 si contavano 924 REIT, rispetto ai 791 di giugno 2017. Nella maggior parte delle regioni, negli ultimi anni il numero di REIT è aumentato, poiché un maggior numero di paesi ha istituito regimi di REIT. Un'eccezione degna di nota è stata il Nord America, dove le fusioni e le acquisizioni hanno dato vita a un numero minore di REIT di grandi dimensioni. Spesso, i nuovi REIT vengono creati come risultato di grandi sviluppatori immobiliari, come Blackstone, che quotano parte delle loro attività in borsa.

Fonte: EPRA

La tabella seguente indica, per ogni paese, quando è stato introdotto un regime REIT:

swipe
1960 Stati Uniti
1969 Paesi Bassi
1969 Nuova Zelanda
1969 Taiwan
1971 Australia
1993 Brasile
1993 Canada
1995 Belgio
1995 Turchia
1999 Grecia
1999 Singapore
2000 Giappone
2001 Corea del Sud
2003 Francia
2003 Hong Kong
2005 Bulgaria
2005 Malesia
2005 Thailandia
2006 Dubai
2006 Israele
2007 Germania
2007 Italia
2007 Regno Unito
2008 Pakistan
2009 Costa Rica
2009 Finlandia
2009 Spagna
2010 Messico
2010 Filippine
2011 Ungheria
2013 Irlanda
2014 India
2014 Kenya
2015 Bahrain
2015 Vietnam
2016 Arabia Saudita
2018 Oman
2019 Portogallo
2020 Sri Lanka
2021 Cina

Fonte: NAREIT, https://www.reit.com/sites/default/files/2022-02/2022-Global-REIT-Brochure.pdf

Che tipi di ETF REIT esistono?

In generale, esistono due tipi di ETF REIT:

  • Specifici per settore
  • Esposti a mercati ampi

Nell'ambito degli ETF REIT specifici per settore, distinguiamo i seguenti:

  • Residenziali
  • Per uffici
  • Industriali
  • Settore alberghiero
  • Settore sanitario
  • Settore retail

Rischi di un ETF REIT

Investire in un ETF focalizzato su tali società può comportare dei rischi. Questi includono:

Icon

Investendo troppi asset in un singolo settore, un portafoglio diventa eccessivamente dipendente dai fattori economici o politici sottostanti.

Icon

Può verificarsi un disallineamento tra la valuta dell'investitore e la valuta degli investimenti, che può avere un impatto negativo sul valore in caso di fluttuazione dei tassi di cambio.

Icon

Il settore immobiliare tende ad essere molto sensibile all'aumento dei tassi, poiché gli acquisti di immobili sono generalmente finanziati con debito.

Posso investire in un ETF REIT?

A differenza degli Stati Uniti, in Europa non sono disponibili ETF REIT puri. Gli ETF immobiliari europei investono tutti una parte del loro portafoglio in titoli immobiliari non REIT, poiché la natura frammentata dell'Europa fa sì che non esista un regime REIT omogeneo. Ciò significa che esistono meno REIT e che un ETF puro su questi titoli escluderebbe alcuni dei titoli immobiliari più interessanti.

Ad esempio, il VanEck Global Real Estate ETF è investito per il 73% in REIT, mentre il 27% in titoli immobiliari diretti1. Inoltre, l'investimento al di fuori dell'universo REIT favorisce la diversificazione del rischio. Esempi di titoli non REIT presenti nel VanEck Global Real Estate ETF sono:

  • Vonovia SE, una grande società tedesca di immobili residenziali (secondo la legge tedesca, le società immobiliari residenziali non possono essere considerate REIT)
  • Mitsubishi Estate Co. Ltd., una società immobiliare giapponese diversificata che ha anche un'importante attività di sviluppo immobiliare
  • Castellum AB, una società di investimento immobiliare svedese. (in Svezia non esiste un regime REIT)

1 Dati aggiornati al 10 giugno 2022.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a VanEck: