Skip directly to Accessibility Notice
UCTREMX VanEck Rare Earth and Strategic Metals UCITS ETF Per favore leggere informazioni importanti Chiudere informazioni importanti Scorrere true ch it false false
REMX

Rare Earth ETF
VanEck Rare Earth and Strategic Metals UCITS ETF

REMX

Rare Earth ETF
VanEck Rare Earth and Strategic Metals UCITS ETF

ISIN: IE0002PG6CA6 copy-icon
VALOR: 113690508 copy-icon

Descrizione del Fondo

Segue le società che facilitano la trasformazione energetica e la decarbonizzazione. La domanda di terre rare e di metalli strategici è in grande crescita a mano a mano che avanza il processo di decarbonizzazione delle economie mediante tecnologie pulite e che accelera il ritmo dell'innovazione tecnologica. Tuttavia, l'offerta è limitata dato l'esiguo numero di società estrattive specializzate, perlopiù localizzate nei mercati emergenti.

  • NAV
    $10,65

    dati al 17 maggio 2024
  • ritorni YTD
    -9,47%

    dati al 17 maggio 2024
  • Totale attività nette
    $100,2 millioni

    dati al 17 maggio 2024
  • Total Expense Ratio (TER)
    0,59%
  • Data di lancio
    24 settembre 2021
  • SFDR Classification
    Articolo 6

Panoramica

Descrizione del Fondo

Segue le società che facilitano la trasformazione energetica e la decarbonizzazione. La domanda di terre rare e di metalli strategici è in grande crescita a mano a mano che avanza il processo di decarbonizzazione delle economie mediante tecnologie pulite e che accelera il ritmo dell'innovazione tecnologica. Tuttavia, l'offerta è limitata dato l'esiguo numero di società estrattive specializzate, perlopiù localizzate nei mercati emergenti.

  • Un approccio unico e peculiare all'investimento in terre rare tramite titoli di società estrattive
  • Forte crescita della domanda di queste materie prime vitali
  • Con un solo click si accede a un paniere diversificato di circa 20 società, su scala mondiale


Fattori di rischio: Rischio associato agli investimenti in società che operano nel settore delle risorse naturali, rischio associato all'investimento nei mercati emergenti, rischio associato agli investimenti in società di minori dimensioni. Consultare il KID e il Prospetto per altre informazioni importanti prima di investire.



Indice sottostante

MVIS Global Rare Earth/Strategic Metals Index

Punti salienti del fondo

  • Un approccio unico e peculiare all'investimento in terre rare tramite titoli di società estrattive
  • Forte crescita della domanda di queste materie prime vitali
  • Con un solo click si accede a un paniere diversificato di circa 20 società, su scala mondiale


Fattori di rischio: Rischio associato agli investimenti in società che operano nel settore delle risorse naturali, rischio associato all'investimento nei mercati emergenti, rischio associato agli investimenti in società di minori dimensioni. Consultare il KID e il Prospetto per altre informazioni importanti prima di investire.



Indice sottostante

MVIS Global Rare Earth/Strategic Metals Index

Performance

Posizioni

Portafoglio

Documenti

Indice

Descrizione dell'indice

L'indice MVIS Global Rare Earth/Strategic Metals traccia la performance del segmento globale delle terre rare e dei metalli strategici. L'indice include società con almeno il 50% (25% per i componenti attuali) dei loro ricavi da terre rare/metalli strategici o con progetti minerari che hanno il potenziale di generare almeno il 50% dei loro ricavi da terre rare/metalli strategici una volta sviluppati

Informazioni importanti sull'Indice

Indice sottostante
MVIS Global Rare Earth/Strategic Metals Index (MVREMXTR)

Composizione dell'Indice

L'MVIS Global Rare Earth/Strategic Metals Index replica la performance del segmento globale delle terre rare e dei metalli strategici. L'Indice comprende società che ottengono almeno il 50% (25% per le attuali componenti) dei ricavi da terre rare/metalli strategici o da progetti estrattivi che, quando sviluppati, potrebbero generare almeno il 50% dei ricavi da terre rare/metalli strategici.

 

Nell'elenco dei metalli/minerali minori figurano afnio, antimonio, arsenico, berillio, bismuto, cadmio, cobalto, cromo, gallio, germanio, indio, litio, magnesio, manganese, molibdeno, niobio (o columbio), renio, selenio, stronzio, tallio, tantalio, tellurio, titanio, tungsteno, vanadio, zircone e zirconio.

 

Nell'elenco dei metalli/minerali delle terre rare figurano cerio, disprosio, erbio, europio, gadolinio, itterbio, ittrio, lantanio, lutezio, neodimio, olmio, praseodimio, promezio, samario, scandio, terbio e tulio.

 

L'MVIS Global Rare Earth/Strategic Metals Index comprende le società di “raffinazione”, “riciclo” e “produzione” di terre rare / metalli e minerali strategici.

 

Aspetti metodologici

  • Tutti i titoli dell'universo investibile sono classificati in ordine decrescente in funzione della capitalizzazione di mercato del flottante.
  • Sono idonei per la selezione i titoli che rientrano nel primo 85% della capitalizzazione di mercato del flottante dell'universo investibile.
  • Anche le componenti esistenti che si collocano tra l'85°e il 98° percentile sono ammesse a far parte dell'Indice.
  • Se la copertura è ancora inferiore al 90% o se il numero delle componenti dell'Indice è ancora inferiore a 20, saranno scelti i titoli residui a maggiore capitalizzazione fino a quando non sarà raggiunta una copertura di almeno il 90% e il numero dei titoli non sarà pari a 20.
  • Qualora il numero delle società ammissibili sia inferiore a 20, il Proprietario dell'Indice aggiungerà altre aziende a propria discrezione fino a raggiungere la soglia di 20 titoli.

 

Il titolo che sarà escluso dall'Indice in seguito a eventi aziendali sarà sostituito immediatamente dal titolo al primo posto della graduatoria dell'ultimo elenco di preselezione di titoli che non sono già componenti esistenti solo se il numero delle componenti dell'Indice scende al di sotto di 20. Il titolo sostitutivo sarà aggiunto con la stessa ponderazione di quello escluso. Solo se il numero delle componenti scende al di sotto della soglia minima in seguito alla fusione di due o più società presenti nell'Indice, il titolo sostitutivo sarà aggiunto senza vincoli di peso, in funzione della capitalizzazione di mercato del flottante della società emittente. In tutti gli altri casi – cioè quando non si verifica alcuna sostituzione – il peso aggiuntivo derivante dall'esclusione di un titolo sarà redistribuito in misura proporzionale tra tutte le altre componenti dell'Indice.

 

L'Indice utilizza un sistema di soglia massima di esposizione per apportare diversificazione. Tutte le società sono classificate in funzione della rispettiva capitalizzazione di mercato del flottante. Il peso massimo di ogni singolo titolo è dell'8%.

 

Se un titolo supera la ponderazione massima, questa sarà riportata entro i limiti stabiliti e il peso in eccesso sarà redistribuito in misura proporzionale tra tutte le altre componenti dell'Indice.

 

Questo processo è ripetuto fino a quando nessun titolo avrà una ponderazione superiore alla soglia massima.

 

Scarica la metodologia dell'Indice