ch it false false

ETF Semiconduttori

Investire nel settore dei semiconduttori

VanEck Semiconductor UCITS ETF è stato il primo ETF UCITS in Europa a offrire un'esposizione specifica al settore dei semiconduttori.

Semiconductor ETF - Fund Overview

VanEck Semiconductor UCITS ETF

  • Pure-play ETF Semiconduttori
  • Universo globale
  • Replica fisica
  • Nessun prestito titoli
  • Promuove le caratteristiche ambientali e sociali (articolo 8 della DSPR).
SMH

Informazioni sull'ETF

Informazioni sull'ETF

Base-Ticker: SMH
ISIN: IE00BMC38736
TER: 0,35%
AUM: $2,5 Mrd (dati al 11-07-2024)
Classificazione SFDR: Articolo 8

Rischio più basso

Rendimento normalmente più basso

Rischio più elevato

Rendimento normalmente più elevato
1
2
3
4
5
6
7

Rischio ETF Semiconduttori : Rischio mercati emergenti e rischio di investimento in aziende più piccole come descritto nei principali fattori di rischio, KID e prospetto.

Accelerare la quarta rivoluzione industriale

Mai sentito parlare della quarta rivoluzione industriale? No? Beh, sta già cambiando la vita di tutti: videochiamate con Zoom, riscaldamento e illuminazione intelligente, veicoli a guida autonoma, rapidi progressi nella scienza medica, vaccini compresi. Tutte queste tecnologie sono basate sui semiconduttori e sono solo alcune delle figlie di una rivoluzione sempre più veloce.

Partecipate a questa rivoluzione industriale investendo nel VanEck Semiconductor UCITS ETF.

L'ETF Semiconduttori offre accesso all´elemento alla base delle moderne tecnologie

La rivoluzione tecnologica del 21° secolo non sarebbe possibile senza un'invenzione del 20° secolo: i semiconduttori, chiamati anche microchip. Effettuano miliardi di calcoli perfetti al secondo e archiviano quantità quasi infinite di dati, il tutto in uno spazio più piccolo di un'unghia. Solo poche grandi aziende producono semiconduttori e sono tutte in pole position per realizzare notevoli profitti. In queste aziende investe il nostro innovativo ETF Semiconduttori.

Non è esagerato affermare che la crescita del settore tecnologico sta diventando esponenziale. Secondo una ricerca di Huawei/Oxford Economics la sua quota sull'economia globale (misurata dal prodotto interno lordo) passerà dal 15% del 2006 al 24% nel 2025. Sono quindi ottime le prospettive di crescita del nostro ETF Semiconduttori. Se ci guardiamo intorno vediamo che i traguardi sono stati già raggiunti:

  • intelligenza artificiale in tutti i settori (ad esempio, ricerca e diagnostica medica, veicoli a guida autonoma, robotica)
  • comunicazione mobile 5G (dalla banda larga wireless alla TV senza fili)
  • stampa 3D
  • Internet delle cose
  • criptovalute (in particolare il bitcoin)
  • videogiochi 3D.

Numerose ed elevate barriere all'entrata proteggono i produttori di semiconduttori, mettendo al riparo i loro margini di profitto:

  • creare un nuovo semiconduttore richiede enormi investimenti finanziari, non fosse che per le macchine per litografia che costano circa 100 milioni di dollari ognuna;
  • le migliaia di ingegneri altamente qualificati e retribuiti necessari per la ricerca, la progettazione e la produzione dei semiconduttori non possono essere reclutati dalla sera alla mattina;
  • un gran numero di brevetti tutela la proprietà intellettuale alla base dei semiconduttori.

Questi "economic moat" racchiudono vantaggi competitivi. È per questa ragione che i pionieri dei semiconduttori quali Texas Instruments (che ha inventato il primo circuito integrato nel 1958) e Intel (che ha creato il primo chip commerciale nel 1971) restano i principali protagonisti del mercato. Il tema delle barriere alll'entrata è quindi un notevole elemento di sicurezza di un investimento in un ETF Semiconduttori su questo settore.

Nel campo dell'elettronica, i chip fanno davvero la differenza. I progressi tecnologici dipendono dagli sviluppi nell'industria dei semiconduttori. Ad esempio, se i semiconduttori non fossero costantemente perfezionati non si potrebbe assistere ogni anno alla parata dei nuovi modelli di iPhone. I nuovi semiconduttori figurano, oggi, tra gli ingredienti vitali della quarta rivoluzione industriale e, in quanto tali, possono pretendere di partecipare ai profitti futuri che essa genererà. A tali profitti aspira di conseguenza a prendere parte il nostro ETF Semiconduttori.

High Barriers to Entry

Investire nel progresso tramite l´ETF Semiconduttori di VanEck

Nella maggior parte dei casi le società che producono semiconduttori sono statunitensi o asiatiche e, quindi, potrebbero essere sottorappresentate nei portafogli degli investitori europei. L' ETF Semiconduttori è uno strumento di alta qualità e di basso costo che consente di aumentare la propria esposizione.

Performance ETF Semiconduttori

Fonte: MVIS. La performance è espressa in USD. VanEck Semiconductor UCITS ETF ("il Fondo") replica la performance del MVIS US Listed Semiconductor 10% Capped ESG Index, ma i dati di performance esposti non riflettono quelli del fondo in quanto non contengono detrazioni per commissioni e spese. Gli indici non sono gestiti e non sono titoli nei quali sia possibile investire. Le performance passate non sono un'indicazione dei risultati futuri.

Prime 10 posizioni

Posizione Quote % di patrimonio
netto
Broadcom Inc 159.046 10,85
Taiwan Semiconductor Manufacturing Co L 1.375.042 10,16
Nvidia Corp 1.899.799 9,98
Asml Holding Nv 222.531 9,67
Advanced Micro Devices Inc 1.151.167 7,94
Qualcomm Inc 785.258 6,65
Applied Materials Inc 539.964 5,42
Texas Instruments Inc 640.648 5,30
Micron Technology Inc 798.189 4,46
Lam Research Corp 91.991 4,16
Totale top 10 (%) 74,59

Documenti principali e collegamenti

Principali fattori di rischio dell'ETF Semiconduttori

Icon

Il rischio di liquidità si verifica quando è difficile acquistare o vendere un determinato strumento finanziario. Se il relativo mercato risulta illiquido, potrebbe non essere possibile effettuare una transazione o liquidare una posizione a un prezzo vantaggioso o ragionevole, o addirittura concludere l'operazione.

Icon

I prezzi dei titoli detenuti dal Fondo sono soggetti ai rischi associati all'investimento nel mercato dei valori mobiliari, incluse le condizioni economiche generali e i cali di valore improvvisi e imprevedibili. Un investimento nel Fondo potrebbe comportare perdite economiche.

Icon

Le attività del Fondo possono essere concentrate in uno o più settori o industrie specifici. Il Fondo potrebbe essere esposto al rischio che determinate condizioni economiche, politiche o di altro tipo, che incidono negativamente sulle industrie e sui settori interessati, penalizzino la sua performance in misura maggiore di quanto non accada quando gli attivi del Fondo sono investiti in una gamma più ampia di settori o industrie.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a VanEck: